Home

"Josei Toda" Cultural Centre for Peace.

Italy, 2018.

The cultural centre lays on a sweet hillside and consists of two adjacent modules: the main hall for events and the room for user services. The natural environment around the building has influenced the choice of materials: timber and rammed earth. A perimetric earthen wall relates the big pyramidal trunk sheds - giving zenith lighting to the hall - and services block cantilevered on a water mirror. Internally, the hall presents a visual contrast between raw earthen walls and furrowed white timber ceiling which seems to dematerialize upwards. Two wide glazed openings show the surrounding landscape.



Il centro culturale, adagiato su un dolce declivio, è formato da due moduli adiacenti: quello della grande sala per le manifestazioni e quello dei servizi agli utenti. Il contesto naturale in cui si inserisce l’edificio ha fin da subito orientato la scelta dei materiali sul legno e la terra cruda. Un muro perimetrale continuo in pisè di terra cruda mette in relazione i grandi shed troncopiramidali che danno luce zenitale alla sala e il corpo servizi a sbalzo su uno specchio d’acqua. Internamente, la sala presenta un contrasto tra la matericità dei muri in terra cruda e la copertura rigata in legno bianco che sembra smaterializzarsi verso l’alto; due ampie vetrate aprono la sala verso il panorama circostante.